DAS IST LEBEN

6733-heathered_gray_nl-z1-t-zombie-apocalypse-running-team-white-ink

Interno incerto giorno

Orrida periferia di grande città del nord. Un seminoto autore horror underground aspetta in un indefinito locale con aria condizionata a 35 °. Camera a mano & vaga puzza di sudore & piscia.

Ci ha lasciato, almeno per il momento, pure Romero non sono mai stato un grande fan degli zombi e dello zombismo ma di sicuro gli riconosco una purezza e una fedeltà che vogliodire non ha più veramente nessuno certo negli anni avrebbe potuto anche un attimo espandere & rinnovare l’argomento ma quando ti viene bene qualcosa è difficile cambiare e devo dire che Asia Argento e il suo -spara sto cazzo di missile – nel Ritorno dei morti viventi è totalmente impagabile le avevo chiesto pure io un cameo in una delle mie produzioni mi sembra Non esco di giorno o Waiting for the light ma aveva detto che voleva 50 mila € solo per parlare ed è difficile iniziare una trattativa quando il tuo budget finisce prima di iniziare a parlare di qualche cosa e di sicuro Andy Warhol avrebbe apprezzato ma lui spruzzava qualcosa con una bomboletta sul muro e si beccava un milione di $ io cioé noi nell’underground o almeno nel NOSTRO underground abbiamo qualche problema tipo Asia Argento anche se lei in un modo o nell’altro se la cava, sembra. L’ occasione per questo incontro è una rassegna quasi improvvisata per celebrare gli zombie e quindi pure i vampiri avrebbero il loro spazio così mi hanno detto e il tizio della rassegna che assomiglia vagamente a uno di Netflix che mi giurava di essere fan e che a proposito sono settimane che non si fanno sentire sti stronzi ma mi hanno chiesto qualche consiglio su cosa far vedere alla rassegna e devo dire che a queste nuove generazioni bisogna insegnare proprio tutto tutto ma il tizio sembra attento a ogni mio suggerimento certo lo vedo storcere il naso o guardare nel vuoto quando gli nomino certi autori horror underground vietnamiti non sono al mio livello ma d’altronde chi lo è e altri capolavori al pari di Romero che per ragioni sconosciute non hanno la fama che si meritano tipo Battito Zero, I morti non muoiono, Arcobaleno Nero o Luce Assassina, capisco che il tizio ha un immaginario tipo Get Out o Insidious ma boh.

La rassegna dovrebbe iniziare tra un paio di settimane, la sala non ha l’aria condizionata cosa che mi lascia qualche dubbio ma il tizio dice che ci stanno lavorando intanto butto lì la cosa che ci sarebbe anche l’anteprima mondiale del mio nuovo capolavoro e mi chiede quale e al momento devo ancora decidere….

NON TI HO ANCORA DETTO COME VA A FINIRE

iu-2

Interno indefinito

Un bar semichic di orrida periferia hinterland di grande città del nord. Mandrie incontrollate di teen sciamano come api stordite da intensa luce. La camera panoramica di qua e di là come in un film italiano d’autore. Dialoghi tipo spot vodafone e luci quasi naturali.

La tizia del canale mi dà appuntamento in questo locale che sarebbe trendy per gli standard attuali c’è un’intensa puzza di qualcosa scaduto e un ronzio non specificato non so se fare il mio ingresso tipo in ritardo o parlando al telefono per dare la solita impressione di intensa attività ma vedo arrivare la tizia su una smart rosa e rinuncio a qualsiasi tipo di pretesa. La tizia mi guarda e allarga il solito sorriso di plastica ma almeno spero che porti qualche tipo di buona notizia ultimamente, cioé da vari anni, non sta succedendo niente di interessante nell’horror underground e ciò oltre a deprimere me deprime molto anche il mio conto corrente che vogliodire dice che ha visto diverse cose delle mie -produzioni- che non ho mai sentito chiamare così ma va bene e dice che nel canale che non nomina ma sospetto quale sembra ci sia interesse per produzioni aridaje di qualità e che sì qualcosa si sta muovendo e le chiedo quanto si stanno muovendo e dice eh che non so se sia una domanda o un’affermazione di qualcosa ma dico che ho diversi progetti in corso e che se vuole/vogliono qualche idea io sono qui poi se è supportata da una cifra io non mi muovo. La tizia ha tre telefoni e un ipad con un incrinatura centrale che lo rende interessante e mentre uno della trinità cellulare vibra violentemente mi fissa con quello sguardo che conosco bene e che vuol dire in sintesi -boh- e mi chiede se ho qualche proposta e dico che non ci sono problemi ma sembra che la tizia voglia sentire tipo ADESSO e dice tipo qualche spunto mentre passo in veloce rassegna mentale Non siete mai stati soli Open the dark Nostradamus Papers e le chiedo se siamo nell’ordine di grandezza di Westworld o Misteri e dice la seconda che hai detto e le butto lì una delle mie perle recenti dove una profezia di Nostradamus mai pubblicata viene scoperta da una studentessa di letteratura medievale ex suora di clausura con un’amica scienziata e una madre medium che insieme scoprono che la profezia parla di un evento che sta proprio per succedere ai nostri giorni e allo stesso tempo sono inseguite da una setta di vampiri e la tizia sembra essersi persa dopo la prima frase e mi dice quasi convinta – interessante – e chiede se è una serie o qualcosa d’altro perché forse vorrebbe qualcosa di più semplice e dico aspetta non ti ho ancora detto come va a finire….

SOME ACTIVITY IS BEING VIDEOTAPED

iu

Una orrida sala di multisala di orrida periferia di grande città del nord. La camera zoomma su un ignaro spettatore apparentemente addormentato sulla poltrona. Luci basse e vaga puzza di corpo in decomposizione misto a popcorn scaduto.

Arrivano messaggi tipo èuscitoquestonuovohorrorfantastico dicono anche meglio di Babadook ho passato mesi a dire che Babadook è tipo una puntata di Un posto al sole con una fotografia e attori migliori ma niente nonostante il mio abc del vero horror e horror underground nessuno o quasi riesce a capire la differenza ma non so perché continuo a farmi queste domande adesso poi che esce il nuovo Blair Witch quello tutti a fare la coda tutti tornano sempre nello stesso posto nessuno si muove.

Un fuoriuscito della Little Giants che sembra sia in contatto con Netflix dice che il mio soggetto di Non siete mai stati soli che per la versione internazionale sarebbe You’ve never been alone ci potrebbe essere spazio solo che dovrei scrivere una sceneggiatura completa gli dico che c’è molto spazio anche nel mio conto corrente visto che di scrivere sceneggiature soggetti pitch & cose per avere l’eco nel portafoglio anche no ma dice che sono tempi grami e che poi io scrivo così veloce e così bene e sto pensando che non mi viene in mente quale fosse il soggetto di Non siete mai stati soli che gli ho spedito visto che negli anni ho scritto diverse versioni a seconda dei soldi che chiedevo e che tra l’altro non ho mai visto la migliore è quella che partiva dalla fine e andava indietro con diversi flashback in avanti e indietro fino a che si arrivava all’inizio quando si capiva quello che succedeva ma forse non l’ho scritto molto bene perché mi confondevo sempre anch’io e ci mettevo dei pezzi di La luce si avvicina e Horrorland ma i capolavori so che nascono così almeno credo.

Comunque l’idea originale sono sicuro è quella di mammi & papi che fanno adottare tutti i loro -presunti- figli a diverse famiglie tutte nella stessa zona per un progetto non molto educativo e molto horror solo che a un certo punto dovrebbero trovarsi tutti insieme a una data precisa solo che tutto ciò è un flashback unico visto che ognuno di loro ha girato la propria esperienza in video nel corso degli anni ovviamente e che farei vedere a puntate dove ogni puntata ogni figlio racconta la sua storia. Ovviamente nel soggetto quando la storia inizia i figli sono tutti apparentemente morti e/o scomparsi misteriosamente. Non so come Netflix possa dire di no, cioé lo so…

THE NOSTRADAMUS PAPERS

images.duckduckgo

Interno giorno

Un orrido ufficio in etc etc la camera zoomma etc etc con chi-sappiamo-noi. Una tizia di una seminota casa di produzione di qualcosa e un seminoto ma di culto autore horror underground. Luci naturali e vaga puzza di cappuccini bruciati.

Ho scoperto che alla Little Giants c’è addirittura un bar interno che ogni start- me-up ormai deve avere. I tizi devono avere visto gli uffici di Google e si sono fatti prendere un po’ la mano ci sono dei muffin oversize e delle orride tazze di caffè con il logo LG che vogliodire ma la tizia mi sorride e dice di prendere pure e come dire no. Il filone Nostradamus si è rivelato molto produttivo ho passato un mese intero a scrivere l’intera serie che ovviamente è un altro capolavoro e ho portato l’intero malloppo qui solo che ho ovviamente stampato tutto e la tizia non deve essere un prodigio in lettura senza aipad visto che guarda il tutto come se da un momento all’altro un demone saltasse fuori e la mordesse.

Chiede di fare un piccolo riassunto e dico che sì posso iniziare dall’idea centrale che sarebbe che Nostradamus ha scritto una parte che non è mai stata pubblicata dove ovviamente fa delle profezie così terrificanti che nessuno ha avuto il coraggio tranne noi cioè io ovviamente che non abbiamo paura di niente tranne che di Sky e delle fiction di mediaset. La tizia mi guarda e mentre le racconto di ogni scena della immancabile puntata pilota sembra che stia pensando al budget di ogni cosa neanche fossimo in Trono di Spade in pratica una delle profezie viene scoperta da una studentessa di letteratura medievale che era un ex suora di clausura e che ha un’amica scienziata che a sua volta ha una madre medium e questo trio di squinternate si convince che la profezia che hanno scoperto parla ovviamente dei giorni d’oggi e a un certo punto dopo vari giri scoprono uno dei luoghi dove dovrebbe succedere il casino anche se il posto vero lo scopriamo dopo qualche puntata giusto per tenere la suspense.

Ma la cosa non è così semplice visto che in un esorcismo una tizia posseduta ha fatto il nome della ex suora ora studentessa e l’esorcista in realtà appartiene ad un’oscura setta che non ci mette troppo a mettersi sulle loro tracce e da qui inizia tutto con scena finale sempre della puntata pilota in una chiesa abbandonata che per favore dico non in studio, dico il realismo…

DOVE ERAVATE RIMASTI

27ishioka1-popup

Un semi squallido ufficio di seminota casa di produzione di grande città del nord. La camera panoramica un po’ a caso cercando il solito autore horror underground. Luci tipo Lubezki ma con meno pretese.

La tizia di Little Giants credo di averla vista già da qualche altra parte ma siccome non riconosco mai nessuno sorrido e lei dice che fino a poco tempo fa lavorava, si fa per dire, alla ThinkBig che sembra sia disgraziatamente fallita e non capisco proprio perché si erano lanciati nella Horror Kitchens dove uno chef impazzisce e tutti devono scappare ma prima devono fare in tiramisù ma adesso dice è tutta un’altra storia e si ricordava di me d’altronde chi non e l’idea adesso è di produrre una miniserie su Nostradamus e devo dire che non ci avevo pensato nemmeno io.

Prima di entrare in spinosi particolari, budget soldi bonifici, la tizia dice che è un progetto a lungo termine e penso mini serie lungo termine eh? ma che ha avuto la greenlight e che l’unico che potrebbe scrivere e girare questa serie sarei io come darle torto solo che c’è un piccolo particolare e già vedo una serie di assegni postdatati ma non è questo è che avevano già contattato un altro regista e che hanno già una sceneggiatura solo che all’ultimo il tizio/a si è dato e penso ecco la fregatura e le dico che io MAI ho lavorato con qualcosa scritto da altri e lei dice che capisce e io dico che sono contento che lei capisce e che sarebbe contenta che io ri-scrivessi tutto da capo solo che ci sarebbero alcuni paletti e dico che come li scarto io i paletti non c’è nessuno e la tizia inizia a ridere quella risata falsa ma le dico che in tre giorni le posso scrivere una fantastica puntata pilota e lei dice sì sì ma pensando no no e sento che c’è qualcosa sotto che non mi vuole dire solo che non oso chiedere ma sospetto che sia qualcosa che finirà su Mediaset o peggio ancora Sky visto che non credo siamo in area Netflix ma dico che con un castello vero io posso fare qualsiasi cosa, quasi.

Io già vedo questo grande inizio con Nostradamus che suona il piano in questa enorme sala di castello e inizia a scrivere le sue profezie la camera panoramica e si solleva e si vede che lui e il pianoforte sono su un mucchio di cadaveri perché lui ovviamente è un vampiro, posso cedere sul castello ma di Raul Bova non se ne parla…

QUASI BUIO

nosferatu-murnau

Interno giorno

Un orrido salottino di casa di produzione con ambizioni in periferia di grande città del nord. La camera zoomma su un noto autore horror underground. Musica ggiovane in sottofondo e luci sgradevoli.

Continuo ad aspettare notizie da Netflix per Horrorland sono disposto ad accettare anche di girare su un set e non in un VERO parco di divertimenti abbandonato ma per adesso non sembra muoversi niente ma si sa questi americani se la tirano sempre all’infinito e Ti ho detto Vade retro forse sta per ri ri ri cominciare ho appena trovato un coro che canta degli esorcismi in latino che è semplicemente fantastico sembra che abbiano anche partecipato alle audizioni di X factor con alterna fortuna che boh e andrebbero benissimo per l’apertura ma dobbiamo avere ancora il nullaosta la curia in questo momento ha dei problemi sembra che con i soldi delle offerte per un orfanotrofio in Somalia abbiano comprato una Jacuzzi a forma di croce per un noto cardinale ma dicono che appena risolvono c’è la nostra faccenda ma per adesso gli studi sono vuoti e gli sponsor pure quello delle pompe funebri Avanti un altro si è dato e soldi nix.

La tizia di questa casa di produzione è una del tipo che una parola su tre finisce in ing e quando mi chiede se ho qualche progetto in ballo dico che il mio nuovo script Horrorland ha attirato già molto interesse cosa che non potrebbe essere non vera e la tizia dice che anche loro hanno un work in progressing e che le piacerebbe che la/gli aiutassi a fare un planning o tipo un thinktanking per un loro progetting che a loro sta molto at heart ecco.

Ho portato dietro il mio blocco di appunti quello con gli script di vampiri e la tizia mi guarda domandandosi cosa siano quei fogli con delle incisioni blu irregolari e dice che senza il suo aipadding lei sarebbe come tipo persa e dico che ho vari spunting interessanting per quello che ha/nno in mente di fare che ancora non ho capito ma spero che ci sia un IBAN in mezzo.

Ovviamente spunta fuori il virale (vedi The Day with no light qui) e la tizia dice che stanno curando, letteralmente, l’immagine di una seminota stilista di moda creata per teenager “sensibili” cioé con soldi da spendere e fulminati e vorrebbe una specie di clip per il lancio anzi il superlancio della sua linea Theenlight e non devo pensarci troppo ovviamente tiro fuori il mio grande script di Quasi buio che per il pubblico internazionale era Almost Dark almeno credo dove c’era questo stilista vampiro che faceva sfilate solo di notte/sera tardi e gli invitati erano molto molto selezionati e finale con botto che adesso non mi ricordo….

DISPOSITIVO IN ALLESTIMENTO

CJfAySFWsAARAmP

Interno indefinito

Netflix. Possibile anche HBO. Più netflix forse. Serie da 45 min serie da 30 min. Miniserie a 5 puntate. Diverse location possibilmente con castello. No greenback se possibile e vampiri che somigliano a tom cruise o halle berry. La Luce si avvicina, plot vampiri a capo di azienda che produce software per giochi di ruolo online con sede vicino circolo polare con 6 mesi di buio e sei giorno costruiscono città sotterranea dove vivono si fa per dire invitando per cena i locali che iniziano a scocciarsi molto rapidamente visto che nessuno torna da quelle cene e fanno ricerca sempre online per qualcuno che li possa aiutare e risponde un ex vampiro guarito diventato prete che arriva al circolo polare e vuole costruire una chiesa di vetro dove attirare i vampiri per farli ritornare umani almeno dieci puntate con chiesa vera almeno plexiglass e idee per la città sotterranea.

Il sole non sorge un teen scopre dall’archivio di un prete esorcista impazzito e misteriosamente sparito che esiste un elenco di persone che sembrano umani ma che in realtà sono vampiri e scopre pure che nella città dove abita ci sono un sacco di vampiri e che pure tutti i suoi vicini di casa sono vampiri lui è indeciso se tagliare la corda o fare qualcosa ma ovviamente la seconda solo che il prete ha lasciato un messaggio dove dice che solo lui può salvare la baracca solo che deve fare una seduta spiritica per evocare uno spirito che non è proprio amichevole ma che può dargli diverse dritte su come se non sconfiggere mettersi di traverso ai vampiri e questo spirito evocato dopo diversi tentativi gli dice che il piano dei vampiri sarebbe di non fare sorgere il sole per un giorno intero come fanno non si capisce ma questa cisa gli serve per motivi che sono ovvi ma lo spirito vuole qualcosa in cambio tipo il suo corpo o qualcosa del genere e finisce tipo con lo spirito che vuole vendicarsi dei vampiri perché gli hanno fatto fuori l’amata o tipo qualcosa del genere con scontro finale in cimitero o chiesa dipende da cosa viene meglio.

Post vitam un vampiro si sta costruendo una nave spaziale con mini cimitero incluso per motivi misteriosi uno scienziato quasi pazzo vuole aiutarlo perché ha scoperto che la nasa ha mentito su Plutone visto che ha intercettato le vere foto che ha spedito la sonda e vuole fare qualcosa molti effetti speciali pochi dialoghi e botte di musica classica tipo molto filosofico tipo kubrick non so magari abboccano vediamo….