TEAM LEADERS

General-Motors-Reception-1

Esterno giorno

 

Un orrido ufficio in palazzo di semiperiferia in grande città del nord. La camera zoomma su un seminoto autore horror underground e vira su uno schermo lcd a 80 pollici che rimanda in loop un penoso trailer quasi aziendale. Musica agghiacciante in sottofondo e vago odore di piante in decomposizione.

 

Il mondo dell’underground non è mai stato particolarmente interessato a tutto quello che chiamano le nuove tecnologie e tutto quel quasi fantastico mondo di app e nomi solo abbreviati e tizi con cappellini e t shirt dei Ramones che costano 40 € ma il business ultimamente cioè da sempre è abbastanza in ribasso e a parte la Selling Air che eccetto le cause e i mandati di cattura pagava regolarmente anche se con assegni postdatati la richiesta di produzioni underground è rimasta scarsa che vorrebbe dire quasi zero. Aspettando la ripresa della stagione di Ti ho detto Vade Retro stavo sondando il mercato o quel che è per cercare qualche fan che aspetta con impazienza di ri/scoprire tutto questo fantastico mondo sommerso di horror e vampiri con una certa dignità e a parte la mia personale schiera di fans che mi pregano insistentemente di rifare da qualche parte Rent a Brain che comunque varie sentenze hanno giudicato estremamente pericoloso per chiunque sotto i 25 anni mi manca un punto vero di riferimento per le mie coordinate bancarie.

In realtà ci sarebbero questi tizi che da qualche tempo mi stanno girando intorno come degli avvoltoi su una discarica ma che avevo deciso di non considerare dopo le tristi vicende della Selling Air anche su consiglio del mio avvocato, almeno prima di fuggire a Nassau, ma i tempi sono grami e ho risposto alla loro mail. La cosa è che in realtà questa boh società non ha nemmeno un vero nome e neanche una targa all’ingresso cosa che mi sembra molto underground ma fuori dai loro uffici c’è un cartello con delle sigle seguite da scritte in arabo e in cinese che vogliodire e schermi dappertutto che looppano teen svalvolati che chattano freneticamente e casalinghe extralarge di Shangai che fissano con attenzione simil aifone mentre cucinano cibi con alte concentrazioni di glutammato e salsa di soya.

La tizia che mi accoglie con un sorriso terrificante mi dice qualcosa molto in fretta che non decifro e mi assicura che è sempre stata una fan dell’horror underground come tutti del resto e inizia uno spiegone dicendomi che da qualche tempo stanno cercando autori e sceneggiatori e registi per delle produzioni video che assicura andranno in tutto il mondo e in particolare quella parte di mondo che non conosce ancora bene l’underground cioè il mondo arabo e quello cino tailandese che per ovvi motivi religiosi non apprezzano/capiscono tutto il nostro mondo di croci vampiri cimiteri e esorcisti con formule in latino e che loro, nel senso di loro società di qualcosa, vorrebbero lanciare. Con il mio aiuto è ovvio.

La tizia dice che vorrebbero qualcuno che girasse una serie di mini horror per app per aifones etc etc ma tipo di impatto e mi chiede se per caso avessi già qualche idea visto che vorrebbero iniziare a girare la settimana prossima e stavo pensando a quella storia di una banca costruita sopra un cimitero e che dentro la cassaforte conserva il corpo di un antichissimo vampiro e mi sembra che ci siano anche elementi di critica sociale che da tempo manca in questo ambiente e stavo pensando al titolo quando entra un tizio che mi chiede se sono il famoso autore horror underground e dico cioè chi altro e penso che qui ci scappa un ponte levatoio per When I was dead….

Annunci

THE UNYOUNG

 

bigmap3

Interno giorno

 

Una chiesa quasi sconsacrata in orrido paesino del nord. La camera zoomma su un confessionale quasi originale del seicento con autentiche tendine in nylon. Luci naturali e vaga puzza di incenso scaduto e fiori morti.

 

Il mio amico esorcista mi ha detto che aveva trovato una fantastica location per When I was Dead e pensavo fosse quel fantastico castello con fossato quasi vero o quel cimitero con le croci di tre metri che in foto faceva un certo effetto ma invece era questa chiesa che dice che è meglio non chiedere ma purtroppo non c’è niente di misterioso o che è solo che sembra che un vecchio rincoglionito pieno di soldi l’ha comprata perché vorrebbe farci una disco ma nel frattempo potrebbe essere un fantastico set ho detto al mio amico di dire al tizio che questa chiesa ha bisogno di un rito di qualcosa quella per esempio che dura tre giorni tutta in latino medievale ma dice che non gli sembra una cosa corretta e che poi l’unità speciale del vaticano gli sta ancora addosso ma gli dico che ho deciso che il suo personaggio nel film deve avere più battute e che non vorrei farlo morire nella scena iniziale del rogo al castello e dice che effetti ha sentito qualcosa di strano mentre entrava e non sarebbe male neanche girare uno special per la prossima edizione di Ti ho detto vade Retro e penso anch’io magari ci scappa pure un dolly con l’HD.

Il problema è che alla fine i fan di When I was Dead sono fuggiti tutti non parliamo poi della Selling Air che gli hanno staccato pure internet o della major che vuole continuamente dei pilot e dei pitch girati gradevolmente a mie spese e che adesso mi ha mandato una mail dove mi chiedono se per caso ho delle idee sempre a-gratis per un nuovo filone di film di vampiri o almeno come li intendono loro i vampiri che sarebbe senza croci o cimiteri e/o preti e possibilmente senza sangue o posti scuri anzi possibilmente in un posto tipo Cuba o le Barbados e se ci scappa qualche spiaggia sarebbe il massimo e non ci sono dubbi credo che vogliano Baywatch.

Il problema è che non si vede proprio l’ombra di un euro all’orizzonte e che anche gli autori horror underground hanno dei cali di zucchero improvvisi come nel conto in banca cosa che mi ha spinto a proporre una dei miei script degli inizi quella di un vampiro che diventa zombie che ha la possibilità di ritornare umano solo che deve avere il sangue di un giovane vampiro nato in una notte di luna piena e ho pensato di fargli un trattamento Disney con il vampiro che incontra una strega che lavora all’Unicef e adottano un bambino e avevo pensato di chiamarlo The Unyoung che suona bene e non c’entra e sono indeciso se ambientarlo in Florida o New York e spero che non mi dicano come al solito in un fantastico greenback…

 

 

SUPERSTAR UNDERGROUND

1980384_10154058478480487_6414444565778388455_o

 

Interno giorno

 

Una sala di seminuovo multisala di grande città del nord. Un gruppo di ultraottanta entra sullo scorrere dei titoli di testa mentre la camera zoomma su un noto autore horror underground seminascosto in ultima fila. Rumori di anziani disperati che inciampano nel buio e vago ma persistente odore di naftalina e decomposizione. Luci non pervenute.

 

Ho ricevuto ancora una mail dalla Selling Air la tizia non telefona dice che oggi si fa così non perché non hanno nemmeno i soldi della bolletta ma dice che le mie idee per il viral le sono molto piaciute e che appena trovano qualcosa da lanciare io sono lì con loro a lanciare tutto il mio amico esorcista dice anche lui che al vaticano stanno per lanciare una trasmissione per recuperare un po’ di giovani alla causa anche se non ho capito qual è la causa ma sembra che per adesso niente esorcismi o possessioni in hd perché comunque i ggiovani sono impressionabili e hanno bisogno di una copertura dei media e gli dico che i media escono fuori di testa per cose come esorcismi e cose del genere per non parlare della stampa straniera ma dice che no è il buzz che non vogliono si buttano sul volemose bene e ho capito siamo a twilight che vogliodire.

Questo film con la Swinton sembrava promettere anche se per quaranta minuti non riesco a staccare gli occhi dalla sua parrucca che assolutamente è la protagonista del film, di certo c’è l’abc dell’horror non escono di giorno e non zompano per i boschi con abiti griffati mancano certo le croci non c’è ombra di preti o chiese. Lei sta a Tangeri lui a Detroit credo sia il primo vampiro della storia che sta a Detroit dove ovviamente fa la rockstar ma sconosciuta tipo incrocio tra Iggy Pop e Greta Garbo frega del sangue in ospedale travestito da infermiere e sembra che a parte il sole e le croci solo un disco di Ligabue potrebbe farlo fuori. Poi lei prende l’aereo lui non è che sembra impazzire di gioia arriva la Wasikowska che fa anche la vampira teen ormai sta facendo la teen in qualsiasi film degli ultimi 10 anni o quasi e le cose non vanno bene perché si capisce subito che porta casini e la sbattono fuori di casa con il trolley rosa confetto e ha la faccia di come chi sta per dire avete dato come al solito le battute migliori alla Swinton che comunque alla fine un oscar se l’è cuccato te e cristina ricci dovete smetterla con tutti questi film finti indie underground.

Poi finiscono a tangeri insieme e è finito il sangue e ci sono due tizi che passano e Tilda dice Escusè muà che è la battuta migliore del film.

Intanto anche quest’anno niente Cannes io ci spero sempre anche in un’ultima ora una quinzaine una rassegna una sala uno spettacolo di mezzanotte una proiezione in mezzo alla strada a me basta perché non so come qualsiasi festival possa fare a meno dell’horror underground e mi sono dimenticato di chiedere alla tizia della Selling Air se aveva degli accrediti e magari pure dei biglietti aerei scontati, se no pure un frecciarouge..

VIRAL UNDERGROUND

 

BZFFfxJIgAAcl6C.jpg-large

 

Interno giorno

 

Un quasi ufficio con vista su parcheggio vuoto in nota città del nord. La camera zoomma su un acquario con pesce fluo che nuota in loop perfetti. Luci neon e vaga puzza di fiori morti.

 

 

Le scorie della Selling Air si sono trasferite in un semi orrido quartiere di quasi periferia lontani dalla gloria del centro e dei palazzi con ascensori di vetro la tizia che è nuova gli altri sono latitanti o ai domiciliari mi guarda come se mi conoscesse i successi di Seppelliscimi ancora e Non esco di giorno le devono essere arrivati anche se con qualche anno di ritardo ma mi dice che ora alla Selling Air si respira aria nuova, almeno quelli che hanno la semilibertà, e che anche lo spirito è diverso e che era ora di finirla con questo snobismo e questa atmosfera da multinazionale corporascion e che adesso è tutto smartyoungrestless e tutto un sotchalnetuorkin di qui e di là e che non esistono problemi ma opportunità. Tra l’altro senza mettersi a ridere nemmeno una volta cosa che ho ammirato non poco.

Mentre parlava a vanvera pensavo a quest’estate a cosa era rimasto dopo le ceneri di Ti ho detto Vade Retro che ha esalato l’ultimo respiro almeno per questa stagione tipo i festival horror underground che sono rimasti e Saranno Rinchiusi appena ci daranno i permessi per girare nelle ex prigioni segrete della Stasi ma effettivamente non è che c’è niente di confermato o che è di certo molto underground ma avere qualcuno che ti chiama tipo Netflix o major di hollywood non sarebbe male.

La tizia intanto continua a tritare sempre le solite cose, questa devono averla presa da quei canali che vanno in onda 24h su 24 che vendono frullatori e materassi, e dice che la vera, la VERA soluzione per l’horror underground, TUTTO l’horror underground, è andare VIRAL diventare virale virale, totalmente virale e che che ha delle fantastiche idee per il lancio e le chiedo il lancio di che cosa visto che non si è parlato di COSA ma dice che non è importante i video virali e tutto questo netuorking servono solo a creare il buzz il parliamoneanchesenonsappiamodiche poi appena si è creato tutto questo bigbang di fondamentalmente NIENTE allora possiamo cioé posso iniziare a pensare a qualcosa tipo video tipo boh ma dice che sicuramente avevo qualcosa in pentola.

Le dico che avevo pensato a qualcosa tipo zombie e che avevo molti teen che verrebbero a lavorare cioé comparire aggratis tipo che escono dal cimitero monumentale cosa che mi servirebbe alla grande per il MIO lancio di When I was Dead tipo un sabato sera e che servirebbero solo un po’ di soldi per i costumi e almeno qualche luce e almeno un paio di camere in HD e tipo un autobus magari un po’ scenografato per portare i teen lì e mi chiede quanti teens e dico boh tipo un centinaio che so che farebbero una certa figura e mi chiede per il lancio di cosa sarebbe e dico che è inutile pensarci adesso appena lo facciamo sicuro mi viene una cosa in mente….

 

I WAIT AROUND

Bk5Gd--CUAAIEBK

Gli studi di un post canale satellitare a carattere quasi religioso. La camera panoramica su uno studio affollato di teen. Croce fluo sullo sfondo e intenso aroma di incenso scaduto.

 

 

I dati su Ti ho detto Vade Retro sono un po’ così, non si capisce mai bene ma dicono che comunque ha un suo riscontro le mie/nostre clip che abbiamo registrato in questi mesi hanno sempre successo, c’è un nuovo montatatore che sembra faccia miracoli ma non ho rivisto niente con la storia di Holy Blood e il resto ho avuto poco tempo il mio amico esorcista dice che il pezzo con le due gemelle possedute montato con le voci che si sovrapponevano è stata una grande hit e che su iu tiub è cliccatissimo cosa che mi fa sempre pensare.

Comunque anche questa stagione sta per finire e ieri c’è stata la puntata live “Lui è vivo” che è un titolo che ha sempre il suo perché con i teens che facevano domande anche se molti confondevano gli egizi con gli ebrei e cose del genere e mi domando se c’è ancora il catechismo o cose del genere visto che c’è stata una sopresa generale quando hanno scoperto che no il Golgota non era a forma di piramide e che gli apostoli non somigliavano ma proprio per niente agli hobbit ma che è vero erano comunque parecchio pettegoli.

Il mio amico esorcista dice che dal canale hanno approvato l’idea di fare uscire un dvd delle prime due stagioni, saranno distribuiti in quasi tutte le chiese e cose del genere della città solo hanno chiesto di mettere dei bonus e uno speciale con del materiale che non conosco che vogliodire solo che c’è il problema delle liberatorie per esempio la tizia che aveva il migliore latino nelle possessioni sembra che voglia i diritti sulle vendite anche internazionali un aspetto che interessa particolarmente anche me. Intanto il filone mainstream che stavo seguendo si è un po’ afflosciato se così si può dire e anche l’altro mio pitch che avevo proposto dopo Holy Blood, C’è qualcuno nell’ombra non sembra avere particolarmente colpito la tizia del dipartimento non risponde più al telefono e ogni volta parte una segreteria con una canzone dei Negramaro che non è mai un buon segno.

Tra l’altro non ci sono neanche segnali per la nuova stagione, la Selling Air è in liquidazione e i nuovi parchi di divertimento non sembrano propensi a ri-proporre Rent a Brain nonostante lo straordinario successo le beghe legali e i teen scomparsi sono un problema apparentemente insormontabile, poi i pochi festival underground vogliono diventare sempre più mainstream e mandare cose come Oculus che ho visto e volevo dire al distributore che prima di fare uscire il film sarebbe meglio montarlo o almeno finire di scrivere la sceneggiatura…

WELTANSCHAUUNG UNDERGROUND I

1383926_10153374347455487_1245177163_n

 

Interno giorno

Una orrida camera di un hotel zero stelle. La camera zoomma su un seminoto autore horror underground in fuga illuminato da un mivar 1987 acceso sulla tv del pomeriggio. Luci Mivar e puzza di decomposizione mista gled.

Il mio avvocato dice che passerà presto e che come per l’altra volta non sono responsabile ma che se non accendo il cellulare e cambio spessa parrucca comunque sarebbe meglio.

Halloween e Rent a Brain sono stati un grande successo al parco divertimenti c’erano code già alle 5 di mattina di teen appena usciti dalla disco direttamente qui, fuori c’erano venditori quasi autorizzati che vendevano biglietti per 1500€ che vogliodire nemmeno checcozalone che come horror non è secondo a nessuno.

Come al solito ASL e varie organizzazioni umanitarie erano presenti per controllare che tutto fosse a norma e che non entrassero più di venti teen alla volta ho tentato di spiegare che se fosse tutto veramente a norma non ci sarebbero le code fino al casello ma questi non sanno niente di business e divertimento come quelli della Selling Air e il loro team di avvocati che sembra appena uscito da Guantanamo. Come al solito ho dovuto pescare nel mio repertorio underground per evitare che ci fosse una ressa incontrollabile agli ingressi e ho messo in piedi in una sala vicina una proiezione di “Rent a Brain: nascita di una morte” un dietro le quinte della realizzazione dell’attrazione che durava una mezzora e serviva a warm up e avevo messo dentro pure delle sequenze di Seppelliscimi Ancora ma quelle che hanno riscosso un immediato gradimento sono state quelle dei cadaveri dall’obitorio trasportate nel parco hanno imposto che mettessi un avvertimento sotto le immagini con un patetico -ricostruzione- ma nessuno credo ci ha fatto caso.

Alla fine della proiezioni, ovviamente all’insaputa del grumo di avvocatiaslamnesty etc etc avevo aggiunto una sequenza con il mini-cimitero nel parco del laghetto in memoria dei teen scomparsi quasi misteriosamente quest’estate in R.a.B. e un annuncio che le anime di queste vagavano inquietanti nel parco cosa che ha vagamente eccitato le folle di teen presenti forse eccessivamente e ho dovuto anche sospendere gli annunci di incendi e blackout improvvisi mentre dagli altoparlanti del parco sentivo ripetere insistentemente il mio nome….

end part I