ENDSOMMER

white cathedral interior

Photo by Immortal shots on Pexels.com

INTERNO INDEFINITO

Un ex celebre autore horror underground. Camera a mano. Panoramica su città indefinita est Europa. Luci casuali.

La tizia di Netflix mi guarda come se non mi avesse mai visto, in realtà avrebbe ragione visto che l’ultima volta non ho parlato con lei almeno credo ma ultimamente dopo il mio soggiorno forzato in Ucraina sono diventato vagamente paranoico e mi chiede se è tutto vero e le chiedo se c’è differenza e sembra che stia per riflettere su questo concetto ma visto che va oltre la sue possibilità mi chiede se possiamo fare un flashback per aiutarla a capire qualcosa. Un anno fa il mio amico esorcista mi manda una mail dicendo che ha trovato un caso assolutamente straordinario in un paese dell’est Europa materiale che finalmente gli/ci farà fare una svolta non so in che direzione ma si tratta di una possessione di una persona che sarebbe già morta da qualche mese solo che è obbligato ad andare da solo perché la località precisa è assolutamente segreta anche se la sanno tutti , solo che dopo due messaggi di natura sospetta – aiuto- e – vieni a prendermi- decido che è tempo di recuperare il mio amico e pure il girato che non sarebbe male. Dico alla tizia di Netflix che c’è materiale per un docufilm horror o solo film dipende e se mi anticipano le spese solo che mi dice che i loro avvocati sconsigliano la cosa perché temono di essere collegati ad una vicenda -un po’problematica- ma che possono darmi in via non-ufficiale una certa somma che copra la trasferta solo che vogliono al più presto del materiale per vedere se è realmente possibile tirarci fuori qualcosa. Ammetto che la cosa del realismo è ancora difficile da comprendere per le nuove generazioni, ma decido di partire lo stesso: le istruzioni per arrivare alla destinazione sono in diverse stazioni lungo il percorso e solo raccogliendole tutte posso avere l’esatto luogo e penso che solo questa parte vale tre puntate del serial che avevo in mente altro che Stranger Things. Il trasporto pubblico in Ucraina ha qualcosa di rivedibile come dire e ci metto una settimana solo per arrivare al primo messaggio: con qualche flashback e qualche inserto possiamo arrivare tranquillamente ai 45 min. ( end part I)

PARANORMAL INACTIVITY

Esterno incerto

Un orrido ufficio di semiperiferia di nota città del nord. La camera zoomma su un quasi noto e particolarmente ricercato autore horror underground e panoramica su tre personaggi secondari. Luci incerte e vaga puzza di pizza scaduta e gas di scarico.

Il mio amico esorcista credo sia sparito nel senso di oltre il tempo max di sparizione che lui di solito si concede questa volta era partito , letteralmente, per questa coppia di gemelle che posseduti diventavano gemelli che devo ammettere era una cosa che non avevo mai sentito solo che stavano in credo Ucraina o Bielorussia che vogliodire non è il massimo per una trasferta ma diceva di avere dei contatti con dei locali che assicuravano la quasi autenticità della cosa solo che dopo una clip che mi aveva spedito particolarmente promettente è sparito completamente dai radar e pure da un possibile contratto con Netflix che quando ha visto il girato stava per finalmente mettere mano al portafoglio cosa che non è così scontata da quelle parti.

Il problema è che io sono l’ultimo che ha ricevuto notizie da lui e come succede in qualsiasi film l’ultimo che sa qualcosa di qualcuno che è sparito deve subire una specie di interrogatorio che onestamente immaginavo più glamour ma non si può chiedere troppo alla realtà e questi tizi ovviamente non hanno la benché minima idea di come funzionino le cose nell’horror underground cosa che di tanto in tanto anch’io ignoro ma la cosa si stava rivelando mediamente interessante quando qualcuno di loro ha suggerito che una delle mie ultime produzioni Il buio di giorno, Dark morning per il mercato internazionale, fosse in realtà una specie di messaggio in codice di hacker russi o spie per una cellula appunto in Ucraina una lettura che onestamente mi ha commosso ma che alla fine potrebbe tradursi in vari anni di galera cosa che comprometterebbe il mio futuro contratto con Netflix a meno che il contratto non contempli questa opzione che onestamente potrebbe rivelarsi abbastanza interessante a patto che renda sul piano economico cosa che di questi tempi non va sottovalutata.

Il collegamento con la quasi sparizione del mio amico esorcista con Il buio di giorno e spionaggio internazionale è qualcosa che nemmeno Tom Clancy ma il tizio che avevo davanti stava cercando l’Ucraina in sudamerica e credo che dovrò ricontattare il mio avvocato sempre che non abbiano fermato anche lui o forse anche Netflix che di sicuro un avvocato on call per le star internazionali ce l’hanno…

 

Ellouin

Interno pomeriggio

Un’orrido multisala di nota città del nord. Un quasi seminoto autore horror underground con oltraggiosa parrucca cerca di mimetizzarsi inutilmente tra una folla di teen sconnessi . La camera vaga per la sala cercando angoli interessanti. Luci buie e vaga puzza di popcorn scaduti e sprite sgasata.

I servizi segreti del Vaticano mi stanno ancora seguendo nonostante la mia testimonianza a favore del mio amico esorcista o forse proprio per questo di certo il tribunale degli esorcismi non autorizzati ha diversi paletti che proprio non sono così facili da interpretare ma questi mesi di fuga mi hanno suggerito che in futuro se mai ce ne sarà uno dovrò essere un po’ più prudente quando una tizia giura che non ha mai studiato latino in vita sua e che la bilocazione diventa più semplice quando hai una gemella svalvolata ma si sa live and learn come diceva il mio ex produttore che deve essere ancora in Vietnam almeno così mi scriveva in un suo ultimo messaggio a girare con la nuova star del cinema locale Tran Tin Toc o Tic Tran Toch nella sua nuova trilogia Vietdamned che io so prima o poi sfonderà anche qui, almeno credo. Il mio amico esorcista che è ancora latitante giura che prima o poi la situazione si risolverà e mi ringrazia della mia testimonianza ma noi nell’horror underground siamo sempre così solidali che non ce n’era bisogno poi certo se mi mollerà anche tutto il girato sulle possessioni parallele sarei anche più contento visto che mi serve come promo per la mia spero futura nuova serie su Netflix che la tizia giura che sarà la fiction dell’anno il titolo nuovo che ho personalmente scelto sarebbe Deep Dark un mix esplosivo di clip vere o quasi e fiction con il tono del documentario che sembra che a Netflix piaccia parecchio e io chi sono per negare gioie a Netflix solo una vaga celebrità underground.

Intanto in questo periodo di semilatitanza mi sono dedicato a ciò che offre il mercato dell’horror in questi giorni e a parte Hereditary dove la star assoluta muore dopo venti minuti ci sarebbe The Nun dove questa suora birichina che ha avuto i suoi momenti di gloria in The Conjuring ritorna con un convento tutto suo con una sceneggiatura che potrebbe stare in un tweet singolo ma cosa vuoi in compenso la suora giovane ci prova il prete che l’accompagna non sembra convinto ma ovviamente grande successo e a Netflix sembrano anche loro ossessionati dalle suore e similia e credo di avere ancora uno script da qualche parte sul convento di suore possedute che avevano questo negozio di moda religiosa e un loro sito web e le loro sfilate erano sempre molto affollate all’inizio e alla fine un po’ meno ma devo cercare in archivio, ancora una volta…