SAPPIAMO CHE PRIMA O POI SUCCEDERA’ QUALCOSA (ovvero come guardare un serial moderno senza addormentarsi)

cpwvnf5xyaaispu

Interno giorno

Una orrida sala di multisala di periferia di grande città del nord. Mandrie allo stato brado di teen sbranano popcorn e commentano le elezioni americane. La camera zoomma su un noto autore underground nella penombra. Luci basse e vaga puzza nauseante di disinfettante alla lavanda.

Halloween e similia è finito senza horror in sala e ciclicamente devo vedere cosa fa la concorrenza o almeno loro credono sia così. È uscito finalmente un sequel che era da un po’ che non si vedevano solo che non avevo visto il primo ma non credo che conti: madre & figlie teen fanno finte sedute spiritiche, finalmente una storia originale, poi ovviamente la piccola sente le voci dei morti salta fuori un prete convincente come un film di Raul Bova poi la madre compra la Oujia board, ovviamente, ma è già finito il primo tempo. Ad un certo punto mi addormento e mi sveglio verso la fine dove una delle figlie è rinchiusa in manicomio, anche qui una gran botta di originalità, è vero che al cinema non si va per quello ma boh. Il mio amico esorcista dice che è questione di poco ma aprirà il nuovo canale per mistici svalvolati di tutto il mondo dice che metteranno anche i sottotitoli perché dice che ci sono già delle richieste da tutto il mondo e Sky sembra lì li per comprare ci sono voci che stia per lanciare un docu-fiction-fantasy-post-reality che vogliono chiamare Waiting for the light tipo Mistero di mediaset ma un po’ meno ridicolo e con esorcisti di spessore.

La cosa certa è che le serial americane di Sky sono fatte con lo stampino sembrano le canzoni di Ligabue e anche con il remake resequel requello dell’Esorcista che a sky per darsi un tono che non si capisce quale non hanno nemmeno tradotto il titolo, c’è un altro duo di teen e la madre cioé Geena Davis che tenta disperatamente di fare una faccia da horror il prete wannabe esorcista con ex amichetta e il prete esorcista in pensione fatto da un attore che di solito fa la parte di quello che muore all’inizio e di azione proprio non se ne parla anche perché arriveremo all’ultima puntata della prima stagione con la porta che si chiude e tutti che si guardano pensando ci tocca anche la season 2, non c’e niente da fare come anche per Westworld appena dovrebbe succedere qualcosa salta fuori Anthony Hopkins che guarda in camera e parte con lo spiegone filosofico mentre parla con quello che dovrebbe essere un robot ovviamente con il culo di fuori e ha la faccia di chi pensa che roba fantastica è la televisione dove ti pagano per guardare fisso in camera facendo l’intenso e chiamando la cosa qualità…

Annunci