THE NOSTRADAMUS PAPERS

images.duckduckgo

Interno giorno

Un orrido ufficio in etc etc la camera zoomma etc etc con chi-sappiamo-noi. Una tizia di una seminota casa di produzione di qualcosa e un seminoto ma di culto autore horror underground. Luci naturali e vaga puzza di cappuccini bruciati.

Ho scoperto che alla Little Giants c’è addirittura un bar interno che ogni start- me-up ormai deve avere. I tizi devono avere visto gli uffici di Google e si sono fatti prendere un po’ la mano ci sono dei muffin oversize e delle orride tazze di caffè con il logo LG che vogliodire ma la tizia mi sorride e dice di prendere pure e come dire no. Il filone Nostradamus si è rivelato molto produttivo ho passato un mese intero a scrivere l’intera serie che ovviamente è un altro capolavoro e ho portato l’intero malloppo qui solo che ho ovviamente stampato tutto e la tizia non deve essere un prodigio in lettura senza aipad visto che guarda il tutto come se da un momento all’altro un demone saltasse fuori e la mordesse.

Chiede di fare un piccolo riassunto e dico che sì posso iniziare dall’idea centrale che sarebbe che Nostradamus ha scritto una parte che non è mai stata pubblicata dove ovviamente fa delle profezie così terrificanti che nessuno ha avuto il coraggio tranne noi cioè io ovviamente che non abbiamo paura di niente tranne che di Sky e delle fiction di mediaset. La tizia mi guarda e mentre le racconto di ogni scena della immancabile puntata pilota sembra che stia pensando al budget di ogni cosa neanche fossimo in Trono di Spade in pratica una delle profezie viene scoperta da una studentessa di letteratura medievale che era un ex suora di clausura e che ha un’amica scienziata che a sua volta ha una madre medium e questo trio di squinternate si convince che la profezia che hanno scoperto parla ovviamente dei giorni d’oggi e a un certo punto dopo vari giri scoprono uno dei luoghi dove dovrebbe succedere il casino anche se il posto vero lo scopriamo dopo qualche puntata giusto per tenere la suspense.

Ma la cosa non è così semplice visto che in un esorcismo una tizia posseduta ha fatto il nome della ex suora ora studentessa e l’esorcista in realtà appartiene ad un’oscura setta che non ci mette troppo a mettersi sulle loro tracce e da qui inizia tutto con scena finale sempre della puntata pilota in una chiesa abbandonata che per favore dico non in studio, dico il realismo…

Annunci