HACKING UNDERGROUND

B5P5pG7CYAAh38u

Interno giorno

Un ufficio senza finestre e senza porte all’estrema periferia di (omissis). La camera zoomma su un (omissis) e poi su (omissis). Un (……….. ) e (criptato). Luci basse e microfoni nascosti.

Una chiamata dalla tizia dei tre tablet, almeno credo non distinguo tutti i miei fan ma credo volesse sapere se avevo qualcosa per il lancio di qualcosa che mi sembra ma ho sempre qualcosa da riciclare per l’occasione e mi dice dai vediamoci e mi dà appuntamento in (omissis) e penso che mai in centro o almeno con un buffet per tutta la chiamata sento uno strano ronzio e giuro delle persone che ridacchiano in sottofondo ma penso mah.

Il palazzo sembra la scena di un film che ho in mente uno di quelli che ho messo nella lista -con-budget-sopra-mille-€ – e devo chiedere se nel caso, dovrebbe essere di almeno 10 piani ma è totalmente al buio tranne un piano che risalta di un fantastico giallo fluo intanto mi arriva un messaggio anonimo che dice -sali – e già così sembra meglio della sceneggiatura di annabelle. La porta che non si vede si apre nel buio e nel nero più totale si accende uno schermo con le istruzioni e chunque siano queste persone devo dire che inizio a provare una certa invidia. L’ascensore sembra uscito dal mio capolavoro in realtà mai montato Non esco di giorno dove c’era questa scena del vampiro che cerca di chiudere le porte dell’ascensore mentre il sole lo sta per incenerire e la cosa inizia a diventare realmente interessante quando entro nella stanza nel piano giallo fluo che sembra anzi è totalmente vuoto.

Entro nella stanza vuota con una leggera puzza di salsa di soya e fiori morti e si accende un altro schermo con effetto neve come per un canale non sintonizzato e penso eh, intanto si fa strada nel giallo la voce di un tizio con un atroce accento cinese che mi dice che in realtà noi non ci siamo mai visti né sentiti e che io non sono mai stato qui cioé lì che effettivamente e e che hanno visto e apprezzato il mio capolavoro del Vietnam Distant Blood che ho scoperto che è diventato un vero culto in certe parti del sudest asiatico e non solo anche se non ho mai avuto il privilegio di vederlo anche se sospetto viri sostanzialmente dal mio script ma non si può avere tutto neanche le royalties putroppo che credo siano finite interamente alla Vietnam Film Commission maledetti contratti scritti in vietnamita e la voce dice che il governo del ( ) sarebbe interessato che girassi un film sempre sulla linea di Distant Blood anche se non ho presente qual era la linea che hanno montato.

La voce si interrompe bruscamente senza specificare particolari comedire fondamentali come tempi budget bonifici e casting ma arriva un altro messaggio che conferma che seguiranno altre comunicazioni intanto mi chiama la tizia che mi chiede se ho per caso qualche idea e riprende quello strano ronzio e dico ehhhhhhhhhhh…….

Annunci

ORARIO QUASI CONTINUATO

Skeletons

Interno giorno

Uno squallido ufficio in una zona semiperiferica centrale di grande città del nord. La camera zoomma su un orrido albero di natale plastificato del 1986. Canzoncine di natale in sottofondo mp3 e vaga puzza di caramello scaduto. Luci intermittenti.

Il nulla osta per la ripresa di Ti ho detto Vade Retro non sembra arrivare la curia si è messa di traverso visto che pare vogliano lanciare un nuovo loro reality religioso e ovviamente non vogliono concorrenza e un esorcismo è un esorcismo so da fonti quasi certe che la trasmissione si chiamerà così e comedire pre-vedo grandi ascolti e volevo suggerire un titolo come Infedele alla linea ma le buone idee le tengo per me.

Intanto sto cercando di muovermi in più direzioni anche lontano dagli avvocati di Rent a brain che sembra mi stiano ancora cercando solo che mi sono stufato della parrucca che prude in maniera insopportabile e ho deciso di sfidare la sorte, c’è questa tizia che dice che è una fan dice da sempre d’altra parte chi non e dice che vuole lanciare una serie di video virali -ancora- per promuovere una linea di qualcosa che non ho bene afferrato al telefono ma che ho paura di chiedere.

La tizia ha tre tablet che guarda contemporaneamente e mi dice che c’è una cappotto o qualcosa del genere su ebay che la sta facendo morire e che non vuole perdere e mentre sta guardando il countdown mi chiede se ho mai fatto dei video virali perché dice che conosce solo i miei quasi capolavori e dico qualcosa che può essere interpretato in modi diversi e mentre salta sulla sedia per il cappotto dice che hanno un budget interessante cosa che mi fa pensare a When I was Dead e dico che ecco sono qui io faccio di tutto con tutti cosa che suona vagamente perversa ma sono/siamo l’horror underground e non so cosa ci possa essere di peggio o di meglio dipende.

Scopro che la tizia gestisce un sito/agenzia/boh di recruitment tipo high level e che vorrebbe lanciarlo con qualcosa di ggiovane molto ggiovane e che ovviamente per fare qualcosa di diverso aveva pensato all’underground dice mentre fissa ancora il tablet centrale e mi chiede se ho delle idee e chiedo quanto budget abbiamo e segue una risata e dice che non dico per ri-costruire Hogwarts ma abbastanza per fare un video decente e dico che avrei in mente questa scena di un ufficio di collocamento tradizionale ma tipo cimitero con gli annunci di lavoro tipo annunci funebri che è la prima cosa che mi viene in mente e la tizia inizia a fare sì sì e non capisco se è per l’idea o per il cappotto.

Quando esco il mio amico esorcista mi chiama e mi chiede se posso aiutarlo per la ripresa di un quasi esorcismo e dice che la tizia riesce a levitare come niente anche se il latino è migliorabile…