CARPE HORROREM UNDERGROUNDUM

Radio-Ham-OA5DX

INTERNO GIORNO

 

Uno studio televisivo di un canale tematico a sfondo quasi religioso. La camera zoomma su un gigantesco crocifisso al neon e dei tizi molto indaffarati a spegnere delle fiamme nel backstage. Persistente puzza di bruciato e luci neon, squallide.

 

Il mio amico esorcista dice che gli ha scritto la Curia, per un momento ho pensato che avessero visto delle clip della tizia con le stimmate che si vuole buttare dal balcone dicendo che gli angeli la salveranno anche se è solo un primo piano e anche se non è ancora andato in onda, ma sembra che in un certo senso siano molto contenti della nostra trasmissione Ti ho detto Vade Retro e della hotline esorcismo, il mio amico dice che è solo invidia e stanno cercando di tenerci buoni e che il loro team di dodici esorcisti non riesce a starci dietro, ma dice che non è una questione di vincitori e trofei il vero obiettivo è la lotta al maligno, cosa che mi trova d’accordo, il tizio con il loden.

La Curia dice che è disposta anche a offrirci una location per uno speciale, ho pensato alle varie possibilità del duomo o Santa Maria delle Grazie con l’Ultima Cena ma il mio amico dice che non stiamo avendo COSì tanto successo e gli dico che comunque il successo non è mai un parametro affidabile e che un set così ce lo meritiamo, cioé ME lo merito, poi potrebbe scapparci anche qualche ripresa da mettere in When I Was Dead potrei sempre mettercela e vogliodire con un pezzo del genere dentro sfido qualsiasi commission o giuria a non darci premi e riconoscimenti, anche se l’horror underground può fare a meno di queste cose, cioé insomma, ma con un castello, un fossato e l’Ultima cena non può non saltare fuori un capolavoro.

Oltre alla location i tizi della curia che comunque non si sono ancora fatti vedere in studio e mandano lettere che emanano un vago odore di incenso dicono, chiedono se possiamo fare una trasmissione anche in latino, visto che adesso pure il papa twitta in latino, ho questa visione di migliaia su migliaia di clic di gente che cambiano canale, vogliodire non hanno visto Sister Act, dico che se gliela facciamo oltre Santa Maria delle Grazie voglio anche la Sindone, ma dice che bastano cinque minuti, un inserto con una clip, magari pure in HD e mi è venuto in mente della tizia che abbiamo ripreso questo autunno, quella che non abbiamo mai mandato in onda per paura di ritorsioni e che diceva di essere posseduta da un paio d’anni solo il pomeriggio verso le tre e che parlava latino in modo abbastanza convincente nelle possessioni ma il mio amico dice che non si può faceva troppi errori di grammatica anche se penso, anzi sono assolutamente convinto che nessuno, dico nessuno se ne accorgerebbe…

BEFORE TODAY

Megaparcheggio

Interno giorno

 

Una sala tipo cinema, periferia grande città californiana. La camera zoomma su decine e decine di fotografi e telecamere ai bordi del palco. Una voce incorporea annuncia che mancano cinque quattro tre…

Luci.

 

Il mio amico esorcista mi chiama presto, verso le 2pm per dirmi che c’è una tizia che giura che la sorella ha le stimmate e fa la bilocazione e chiede se nel caso deve portare anche una seconda telecamera e dice che gli dispiace che non sono entrato ancora una volta nelle nomination ma che prima o poi, certo che tutti quei dvd che ho spedito ai fratelli Weinstein non sono serviti a granché ma ho un vago sospetto che non siano dei  grandi fan dell’horror underground almeno finché un film non incasserà duemila miliardi allora pure a Sergio Arranca potrebbe far vincere un Oscar per la quasi migliore sceneggiatura.

Non so perché ci resto sempre male, è destino e nella natura dell’horror underground essere apprezzati postumi e non essere considerati dalle accademygiuriepanelconcorsipremi ma ho sempre questa impressione che il successo per noi rimarrà sempre un participio, passato.

La hotline esorcismi va sempre forte, penso che organizzeremo una serata live da qualche parte con croci una pira che può sempre tornare comoda e diversi bidoni e idranti con acqua benedetta che fanno sempre il loro effetto, lo scenografo mi ha chiesto se ci sono problemi di natura legale perché a un certo punto vorrebbe calare con una gru un’enorme bibbia che guarda caso dovrebbe incendiarsi e gli dico che qui i problemi non sono solo legali e che la sua fissa per il fuoco sta iniziando a starmi qua, certa gente non riesce proprio a superare le sue ossessioni, lo dice sempre anche il suo team di psichiatri che comunque sono anche loro diventati fan dell’horror underground, d’altra parte come NON potrebbero.

Mentre andiamo verso la casa della posseduta bilocata e stimmata con due telecamere e un set luci tipo set di Alien mi chiedo anche perché sia stato incredibilmente ignorato il Dracula in diverse dimensioni di Dario Argento alle nomination, in America hanno sempre questo problema con il realismo nell’horror e dico che una nomination per quasi miglior film almeno se la meritava…